Un aiuto per risolvere i rebus

Quante volte davanti a un rebus, ad esempio del La Settimana Enigmistica, vi siete trovati in difficoltà e a chiedere aiuto? Molti lo fanno chiedendo a Yahoo answers. Noi abbiamo invece creato un manuale, un vocabolario che spiega come interpretare una serie di immagini, simboli, disegni di oggetti e azioni presenti nelle scene delle vignette.

Troverete quindi l’elenco di aggettivi, sostantivi, miti  e verbi e azioni. In fin dei conti sono sempre gli stessi che vengono raffigurati per cui cercate nell’elenco qui sotto e vedrete che riuscirete a risolvere il rebus e a trovare la soluzione. Per i verbi e le azioni da considerare che l’esempio che trovate riguardano il verbo all’infinito che poi nelle illustrazioni viene risolto in terza persona singolare o plurale (esempio l’azione di amare verrà raffigurata con ama o amano).

Questo elenco vi aiuta a capire come risolvere i rebus ma se volete approfondire e capire le regole base vi rimandiamo a questo articolo.

SOSTANTIVI E AGGETTIVI:

  • Abile: chi fa equilibrismo o fa qualcosa che chi gli sta accanto non fa (al plurale abili)
  • Ante: imposte sulle finestre (al singolare anta)
  • Ara: pappagallo MA ANCHE altare votivo romano (se più di una diventa are)
  • Aro: fiore simile alla calla (plurale ari)
  • Armo: vogatore, equipaggio della nave (più d’uno diventano armi ma in genere si usa al singolare perché se si vuole utilizzare armi si tende a rappresentare delle pistole e fucili)
  • Aspo: attrezzo per fare le matasse di lana (se più di uno diventano aspi)
  • Averla: uccello rapace
  • Avo: persona anziana (oppure avi o ava)
  • Azza: antica arma con manico di legno e da una parte metallica a forma di accetta, con testa foggiata a martello (al plurale azze)
  • Cala OPPURE rada : piccolo golfo
  • Cetra:  antico strumento musicale a corde (plurale cetre)
  • Chino:  persona piegata (o china o chine)
  • Colo: il colino del tè (al plurale coli)
  • Colono: contadino, colui che ara (plurale coloni)
  • Divo: attore del cinema (oppure diva o divi)
  • Dotto: persona con tanti libri (al femminile dotta o plurale dotti e dotte)
  • Eco: onde sonore disegnate (se più d’uno sono echi)
  • Egro: malato (se è una donna malata ad esempio in letto d’ospedale è egra o al plurale maschile egri e plurale femminile egre)
  • Epa: pancia
  • Erma: pilastrino quadrangolare con su una testa scolpita
  • Ila: rana (se almeno due sono ile)
  • Inia: delfino di fiume
  • Iri: arcobaleno
  • Lido: spiaggia
  • Liso: indumento logoro (o lisa se si tratta ad esempio di nome di oggetto femminile singolare. Se più di uno sono  lisi o lise)
  • Mas = Motoscafo armato di bombe di profondità, lanciasiluri e mitragliera
  • Madia: cassapanca per la farina e l’impasto del pane (o madie)
  • Mica: finestra su stufe o forni (il materiale)
  • Mora: frutto tra i rovi (se tante sono more)
  • Moro: persona di colore e quindi disegnate col volto più scuro quasi nero (se donna mora se tante sono more se tanti uomini sono mori)
  • Nato: un pulcino in uovo appena rotto (oppure nati se tanti o nate se tante)
  • Nata: un’oca o una papera o una tartaruga in uovo appena rotto (vedi sopra)
  • Ode: poesia (se tante sono odi. In genere vengono rappresentate con le odi barbare di Carducci)
  • osare-osa: chi ha un bastone contro un serpente
  • Olla: pentola di coccio (plurale olle)
  • Ondina: nuotatrice (plurale ondine). In genere viene rappresentata come una sirena di fiume o di mare e quindi metà donna e metà pesce
  • Ori: insieme di gioielli, monili, collane scintillanti
  • Oste: colui che porta vino (se più d’uno sono osti)
  • Otre: recipiente di pelle (se almeno due sono otri)
  • Particola: ostia (plurale particole)
  • Pica: gazza (se sono almeno due sono piche)
  • Pira: Catasta di legna che brucia o pronta per esser bruciata
  • Pio: persona che prega o con il rosario in mano (se donna è pia; se più donne sono pie)
  • Piviale: Antico paramento sacro (se sono più d’uno sono piviali)
  • Prece: preghiera (plurale preci)
  • Ras: Piccolo governatore locale etiopo raffigurato con  copricapo con delle finissime piume
  • Rezza: rete da pesca (se tante o almeno due sono rezze)
  • Redo: cucciolo di bestie da stalla (se più d’uno sono redi)
  • Refe: filo (se tanti sono refi)
  • Reo: persona arrestata e in manette (tanti uomini sono rei; tante donne sono ree)
  • Resta: treccia d’agli (plurale reste)
  • Ria: malvagia, donna raffigurata mentre sta picchiando
  • Rio: fiume
  • Saio: vestito del frate
  • Sandolino:  un tipo di barca
  • Sarchia: voce del verbo sarchiare (io sarchio, tu sarchi, egli sarchia) e  significa lavorare la superficie del terreno con il sarchio o altri attrezzi agricoli
  • Serto: corona, ghirlanda di fiori
  • Stia: gabbia per polli (se più di una sono stie)
  • Strali: frecce
  • Tea: rosa
  • Teca: vetrinetta (plurale teche)
  • Teda: fiaccola (se più d’una sono tede)
  • Tesa: parte del cappello (plurale tese)
  • Tomo: grosso libro (plurale tomi)
  • Vate: di solito Dante

VERBI E AZIONI: (come detto qui trovate il verbo all’infinito ma nella raffigurazione del disegno, nella sceneggiatura dovrete interpretarlo in terza persona singolare o plurale in genere sempre al presente indicativo)

  • Amare   : chi si abbraccia (quindi Ama o amano)
  • Ardere : bruciare (quindi arde o ardono)
  • Calare : portar giù pesi attraverso funi (quindi cala o calano)
  • Errare : chi sbaglia di solito un calcolo (quindi erra o errano)
  • Mentire  : chi dice una bugia (quindi mente o mentisce)
  • Nettare  : pulire (quindi netta o nettano)
  • Orare  : pregare (quindi ora o orano)
  • Striare   : chi dipinge delle strisce su qualcosa (quindi stria o striano)
  • Stare  : chi è fermo rispetto a chi va (quindi sta)
  • Turare  : tappare (quindi tura o turano)
  • Usto : bruciato
  • Unto : chi o cosa è cosparsa d’olio o di grasso
  • Va : chi si allontana o si muove di solito di spalle rispetto a chi sta
E infine i MITI e i PERSONAGGI MITOLOGICI
  • Ares  : Marte
  • Ati : amato da Cibele
  • Ate : dea dell’errore
  • Era :  Giunone
  • Erato : musa della poesia
  • Ero : amata da Leandro
  • Giano : il bifronte (è rappresentato con una scultura a due teste in cui i due volti sono rivolti uno a destra e uno a sinistra e uniti nella parte anteriore)
  • Leda : si innamorò del cigno (in genere è rappresentata come una figura femminile priva di abiti, nuda accanto a un cigno)
  • Talia  : musa della commedia
  • Ra : Dio egizio

Se vuoi un cruciverba personalizzato Contattaci