La spiegazione dell’hashtag semicolonproject con punto e virgola

Avrete visto in questi giorni girare l’hashtag #SemicolonProject con molte foto che ritraggono tatuaggi con un punto e virgola. Ce ne occupiamo per tre motivi che poi sono i consueti motivi. Perché come di consueto ci interessa raccontare delle curiosità, perché ha a che fare col mondo delle parole (quanto ci piace il punto e virgola!) e per ultimo punto (ma primo per importanza) perché si tratta di un messaggio di solidarietà.

punto-e-virgola-facebookIl #SemicolonProject è un’associazione no profit fondata nata il 16 Aprile 2013, da due anni da allora è impegnata a dare un supporto alle persone che soffrono di depressione, ansia, autolesionismo e tendenze suicide. Il progetto ha come finalità quella di lanciare un salvagente a tutte le persone che si sentono inutili, sole in preda alla disperazione. E i numerosi messaggi e hashtag che vedete su Twitter, Facebook e Pinterest sono messaggi di solidarietà a queste persone.

Ma perché Semicolon? Semicolon in inglese significa appunto punto e virgola (;) e il perché si parli di punto e virgola ce lo spiega la fondatrice e presidente dell’associazione Amy Bleuel.

“A semicolon is used when an author could’ve chosen to end their sentence, but chose not to. The author is you and the sentence is your life”

Tradotto significa: il punto e virgola rappresenta un frase che l’autore avrebbe potuto terminare, ma che ha deciso di continuare. Quell’autore sei tu e la frase è la tua vita

In buona sostanza il senso è la tua vita e la tua storia su questa terra non è ancora terminata e la tua vita ha senso di essere vissuta e bisogna credere in questo. Il punto e virgola regala fiducia e una speranza (la tua frase, o meglio la tua storia, non è ancora finita). Una iniziativa sicuramente importante che attraverso la diffusione di immagini possono aiutare chi soffre di questi disturbi a ritrovare fiducia e nuove forse per continuare.

Se vuoi un cruciverba personalizzato Contattaci