Gli anagrammi delle città italiane

Vi proponiamo un elenco di anagrammi delle città italiane. Sono più di 100. L’elenco alfabetico riporta praticamente quasi tutte le province italiane prima  che il consiglio dei ministri approvasse il decreto legge di riforma che riduce di fatto a 51 province il territorio italiano. Si va dalla città che offre il maggior numero di anagrammi come Roma ad anagrammi curiosi come quello di Frosinone. In ogni caso qui di seguito trovate un elenco completo di anagrammi delle città italiane:

Anagramma di Agrigento: ingorgate (e basta con questo traffico in città)
Anagramma di Alessandri: ladra in asse (una borseggiatrice molto precisa)
Anagramma di Ancona: o canna! (disse il pescatore inveendo)
Anagramma di Andria = andrai
Anagramma di Aosta = osata
Anagramma di Arezzo = a rozze! (a chi oh??)
Anagramma di Ascoli = lascio (Ascoli Piceno: seccai pinolo)
Anagramma di Asti = stai
Anagramma di Avellino = o villane! oppure allevino
Anagramma di Bari = ibra(il diminutivo del calciatore Ibrahimovic) oppure i bar
Anagramma di Barletta = bar latte (beh, un bel nome per un bar specializzato in colazioni e prodotti di gelateria)
Anagramma di Belluno = bullone
Anagramma di Benevento = non bevo te oppure ben tenevo. Benevento è anche una sciarada: bene+ vento = Benevento
Anagramma di Bergamo = embargo (qui il significato di embargo)
Anagramma di Biella = l’abile oppure e balli oppure a belli!
= lo bagno
Anagramma di Bolzano = balzo? no!
Anagramma di Brescia = er bisca (il soprannome di un romano che gioca d’azzardo in locali clandestini)
Anagramma di Brindisi = si brindi !
Anagramma di Cagliari = là ci gira
Anagramma di Caltanissetta = è est atlantica oppure alt sei stanca
Anagramma di Campobasso = map boscosa (una mappa con i boschi) ma campobasso è anche una sciarada (campo + basso = Campobasso)
Anagramma di Caorle: = locare, Learco, Arcole, lacero, creola, corale, colera, colare, carole, calore
Anagramma di Carbonia: bancario
Anagramma di Caserta: tra case oppure sacra te
Anagramma di Catania: a natica oppure a tanica
Anagramma di Catanzaro: conta zara oppure zona carta
Anagramma di Cesena: se cena (uhm che fame!) oppure ne esca oppure c’e’ sean (si sa mai che a cesena faccia visita sean pean)
Anagramma di Chieti: chi? tie’ ! ma chieti è anche una sciarada/domanda: chi e’ ti ?
Anagramma di Como: Con Como non ci sono anagrammi però c’è un bisenso. Il bisenso è una parola che seppur scritta allo stesso modo abbia due significati differenti. Anche il cambio d’accento (da grave ad acuto e viceversa) viene considerato un bisenso. Questo è un bisenso forzato ma un bisenso. como: como’
Anagramma di Cosenza: caos zen (bellissimo! quasi un ossimoro) ma anche seno’ zac! oppure senza co (co è il simbilo chimico del cobalto)
Anagramma di Cremona: cremano oppure mo’ carne oppure no crema
Anagramma di Crotone: no certo oppure contero’ oppure c’e’ trono
Anagramma di Cuneo: c’e’ uno
Anagramma di Enna: nane
Anagramma di Fermo: forme
Anagramma di Ferrara: far rare (non dice molto da solo ma inserito in una frase o di un gioco a versi può esser divertente)
Anagramma di Firenze: fez neri (urca qui ci rendiamo conti che si potrebbe costruire un gioco che fa riferimento al copricapo di epoca littoria)
Anagramma di Foggia: faggio oppure fa oggi (come a sottolineare la volontà dei foggiani a non rimandare a domani)
Anagramma di Forli’= li’ for (forma tronca di fori voce del verbo forare
Anagramma di Frosinone: sonnifero (bellissima) oppure no forensi (non vogliono avvocati insomma lì)
Anagramma di Genova: vagone
Anagramma di Gorizia: zia igor (una parente transgender) oppure orzi gai (boh, ci saranno dei cereali felici) oppure agri ozi (forse qualcuno fa il pisolino sui limoni)
Anagramma di Grosseto: et grosso (telefono casa…) oppure te grosso (sì e io piccolo) oppure sos greto (aiutoil fiume è in secca!)
Anagramma di Imperia: ma Pieri’ ? (aho’ chenneso’ don sta!) oppure ieri’ (Fabri Fibra ci tiene a dirlo)
Anagramma di Isernia: ieri’
Anagramma di La Spezia: spaziale (Felix Baumgartner dovrebbe partire da lì per il prossimo Red Bull Stratos)
Anagramma di L’Aquila: quali? la! ma poi è anche una divertentissima sciarada: la’ qui’ la’ (dove??? là, qui, la)
Anagramma di Latina: natali oppure nata li’. ma latina è anche una sciarada la + tina: latina
Anagramma di Lecce: c’e’, c’e’ l (e chi è mai questo L che tutti si prodigano a dire ????)
Anagramma di Livorno: vin loro (uhm prelibato… deve essere un rosso autoctono) oppure ron voli (un invito al cantautore ad andarsene forse)
Anagramma di Lodi: lido oppure li do’ (cosa? cosa? cosa regali?) oppure il do (d’accordo caro maestro di musica)
Anagramma di Lucca: Luca C. (uno che si firma così nelle lettere o nelle conversazione su web)
Anagramma di Macerata: e’ marcata oppure a catrame (come è stata asfaltata la strada?) oppure c’è armata (esercitazioni militari) oppure c’è Tamara (ok salutatemela) oppure ace Marta (grande tennista questa Marta, ha un servizio imprendibile)
Anagramma di Mantova: e (ma cosa?)
Anagramma di Massa Carrara: scarsa ma rara
Anagramma di Matera: armate oppure ramate oppure ma arte? (no dico, organizzare una mostra ogni tanto no?) oppure ma tare? (e tare ha smesso di giocare a calcio e fa parte della dirigenza della Lazio)
Anagramma di Messina: in messa
Anagramma di Milano: l’animo oppure limano oppure limona (ah beh beato lui) oppure malino (eh no Milano così non ci siamo)
Anagramma di Modena: nomade oppure no dame (bah, forse c’è un club in cui non sono gradite le signore) oppure y (emo and dark forse? non so chi si accompagnino gli EMO)
Anagramma di Monza: manzo oppure zona m (uhm… un nome in codice per la zona di Monza)
Anagramma di Napoli: alpino (bella questa. e’ un bellissimo contrasto tra la città del mare e le alpi. a questo punto ci viene in mente che potrebbe anche essere: no alpi. Già no alpi, c’è il mare. E poi c’è no pali (siam mica a Siena o Legnano)
Anagramma di Novara: n’avaro (ma di quelli proprio tirchi eh) oppure ornava (e le piaceva così. Ornava tutte le case della città)
Anagramma di Nuoro: un oro (cosa? Olimpico?)
Anagramma di Olbia: il boa
Anagramma di Oristano: io strano (beh dai non sei poi così strano) oppure so’ rinato (te lo dico, in questa città mi sono proprio rigenerato) oppure santo ior (ommammasantissima questa è il massimo se si pensa che lo IOR è l’acronimo di Istituto Opere Religiose)
Anagramma di Padova: Vada Po (ma da quelle parti non scorre il Brenta?)
Anagramma di Palermo: pro male (non direi proprio. Città fantastica e generosissima. Ma poi, non è che gli anagrammi debbano centrare con la città stessa, questo è cio’ che ne è uscito). In ogni caso recuperiamo con un pro mela (ecco a Palermo amano le mele. Una mela al giorno leva il medico di torno
Anagramma di Parma: rampa oppure Mara P. (sì, e lo zoo di Berlino) ma volendo Parma è anche una sciarada: par ma (sembra che sia un po’ così Parma ma in realtà…. come a dire Parma non è come sembra)
Anagramma di Pavia: va pia (è un’esortazione del parroco: vai, donna religiosa!)
Anagramma di Perugia: pur gaie (nonostante tutti i problemi sono sempre felici quelle la) oppure piu’ gare (bah forse è quello che chiede l’assessore allo sport) ma anche guai per (uh bella questa) oppure pure gai
Anagramma di Pesaro: sapore oppure posare oppure ore spa (gratuite? vengono offerte ore spa per rigenerarsi nell’hammam o con dei massaggi?) oppure rap seo (praticamente c’è un nerd appassionato di hip hop che scrive testi dedicati al SEO che è l’acronimo di Search Engine Optimization ovvero l’ottimizzazione di contenuti e testi per i motori di ricerca)
Anagramma di Pescara: Presa AC (certo almeno se ci infili una spina sai che la corrente è AC che è l’acronimo di Alternating Current opposto a DC ovvero Direct Current così ora avete capito perché la rock band ACDC si chiama così. Altro anagramma di Pescara è per casa oppure par esca (certo credulone sembra esca per pescare ma non lo è)
Anagramma di Piacenza: Capienza
Anagramma di Pisa: spia oppure pa’ sì (una risposta scocciata di un figlio al proprio padre)
Anagramma di Pistoia: ai posti… (via!) oppure o spiati . Ma osserviamo anche che Pistoia contiene al suo interno Pisa (uh qui per questioni di campanile si scatena un putiferio). Diciamo che tecnicamente si potrebbe creare un gioco enigmistico chiamato Incastro: L’incastro è un gioco nel quale la seconda parola si inserisce, senza alterarsi, nella prima per dar vita a una terza parola o frase. In questo caso è un incastro italo – francese. La parola toi (tu in italiano) si incastra nella parola Pisa e forma Pistoia (PISA, toi: PIStoiA)
Anagramma di Pordenone: ne perdono (vedete voi dove mettere l’accento per cui diventa ne pèrdono oppure ne perdòno ma anche donne, però! se poi ci si domanda se Pordenonee perderà una partita la risposta è semplice perde? no no!
Anagramma di Potenza: zona pet (una zona per gli animali domestici, che carino! pet in inglese è animale domestico)
Anagramma di Prato: parto oppure porta oppure tarpo (le ali)
Anagramma di Ragusa: su gara oppure saa ragù’ (è proprio buono questo ragù, sa di buono) ma anche su raga (in gergo raga sono i ragazzi, la cumpa no?)
Anagramma di Ravenna: va renna (non stare qui vai da Babbo Natale)
Anagramma di Reggio Calabria: orgia algebrica (diamo i numeri?) oppure abrogare ciglia! (qui proprio le ciglia finte non le vogliono)
Anagramma di Reggio Emilia: migliore e gai oppure lei è miraggio
Anagramma di Rieti: e tiri
anagrammi-cittaAnagramma di Rimini: mirini
Anagramma di Roma: amor (che è anche un bifronte) oppure mora, Omar, orma, rama ma anche maro’ !!! (un po’ un’imprecazione di Lino Banfi ma anche i Maro’ che sono nel gergo militare i marinai del Reggimento San Marco, uno dei reparti speciali del comando subacquei e incursori dell’Esercito italiano)
Anagramma di Rovigo: Igor, vo’ (ciao Igor io vo’ via)
Anagramma di Salerno: no laser (eh no, qui è vietato, non si puo’ usare il laser)
Anagramma di Sassari: SSS… aria (zitto, vai via, sparisci) oppure se preferite si può dare al tutto un’accezione flatulenta…
Anagramma di Savona: va sano (e lontano)
Anagramma di Siena: a Ines (dedicato a lei)
Anagramma di Siracusa: CIA russa (incredibile ma la CIA ovvero la Central Intelligence Agency cioè i servizi segreti, non è americana???) ma anche sia scura (ma suvvia, una città così solare)
Anagramma di Sondrio: rondo’ sì (la città ha votato è favorevole a rotatorie e rondo’) oppure NO SIDRO (è vietata la vendita di sidro; solo birra e vino nei locali) oppure sordi no (ci potete dire tutto ma non certo che non si ascolti cio’ che dite) oppure SORDONI (al contrario di SORDI NO quindi non ci sentono proprio a Sondrio)
Anagramma di Taranto: ‘na torta (sì una ciambella gustosissima, un gioiellino) oppure nato tra (si nato a Taranto tra Brindisi e Bari)
Anagramma di Teramo: remota oppure et amor (sì certo, art et amor sunt eterni cioè l’arte e l’amore sono eterni)
Anagramma di Terni: Inter (strano, forsè lì c’è un fan club della squadra nerazzurra) oppure treni oppure in tre oppure trine cioè che sono costituite da tre elementi
Anagramma di Torino: tornio oppure no orti (è fatto divieto alla cittadinanza di coltivare ortaggi nei campi in città)
Anagramma di Trani: tiran (forma tronca di tirano voce del verbo tirare)
Anagramma di Trapani: anti rap (proprio non amiamo la musica rap)
Anagramma di Trento: to rent (in inglese è il verbo noleggiare, affittare)
Anagramma di Treviso: servito oppure vi resto (cioè rimango lì) oppure ti servo
Anagramma di Trieste: tre tesi
Anagramma di Udine: in due
Anagramma di Urbino: rubino (una città che è un gioiello!) ma anche U Robin (yes and me I’m Batman and I LOVE U) oppure un biro (ahhh gli articoli indeterminativi!! Biro è un sostantivo maschile per cui devi scrivere UNA!)
Anagramma di Varese: severa oppure se vera (cosa?)
Anagramma di Venezia: zie vane
Anagramma di Vercelli: cervelli
Anagramma di Verona: vera no? (e certo che lo è) oppure nero va

Se vuoi un cruciverba personalizzato Contattaci