A che generazione appartengo?: millenial, boomer o altro

Sentite sempre più spesso parlare di millenials e ora vi spieghiamo il significato. Con millenials (o millenial generation) si intende la generazione del nuovo millennio e cioè le persone nate tra
gli anni ottanta e i primi anni duemila nel mondo occidentale (in alcuni casi vengono considerati millenial quelli nati tra il 1982 e il 1995). Ci sono quindi millenials che quasi si apprestano a compiere quasi 40 anni. Ecco che quando sentiamo i giornalisti sportivi parlare del calciatore Moise Kean come primo millenial in nazionale fanno un po’ sorridere e denota poca conoscenza del termine. Tutti i calciatori attualmente in nazionale sono millenials. C’è da tenere duro; il mondo del calcio vuole cambiare il significato del termine millenial.

E’ conosciuta anche come Generazione Y ma anche come Generation next o Net generation. Già, Net come rete proprio perché questa generazione è riconoscibile dal fatto che ha un uso naturale delle tecnologie digitali, con i media e la comunicazione in generale sin dai primi anni di età. Di fatto è la prima generazione ad essere completamente digitale

Si parla sempre più spesso di millenials perché dal punto di vista marketing un target di consumatori interessante ma difficile da inquadrare e soprattutto perché stanno cambiando le regole del mercato e dei comportamenti che modificano anche in qualche maniera l’economia. 

Per sapere a che cluster, generazione appartieni basta consultare lo schema sotto. Guarda il periodo in cui sei nato o nata e scoprilo. Ovviamente per i nati pochi anni fa le denominazioni sono classiche (baby, child) e non appartengo ancora a uno specifico gruppo:

  • chi ha 2 anni: baby
  • dai 3 ai 9 anni: child
  • dai 10 ai 12 anni: tween
  • dai 13 ai 19 anni: teenager (post millenials o generazione Z)
  • dai primi anni ’80 a fine anni’ 90: millenials
  • dal 1961 ai primi anni ’80: Generation X
  • dal 1946 al 1960: baby boomers
  • prima del 1945: senior citizen o generazione silenziosa

Chi sono i Millenials

Sono le persone nate nel periodo che va dai primi anni ’80 alla fine degli anni ’90. Sono anche detti generazione Y perché vengono dopo la generazione X e prima della generazione Z.

La data di inizio di questa generazione è ancora oggi tema di dibattito ma sicuro è che non si possono definire mellenials coloro che sono nati nel nuovo millenio cioè dal 2000 in avanti e questo è un errore in cui incorrono i giornalisti sportivi quando parlano di giovani calciatori, per intenderci per loro sono millenials tutti coloro che giocano nell’under 21 e questo ovviamente è un errore

I millenial sono (come accade per la generazione Z) sono molto avvezzi all’uso della tencnologia, del web, internet e dei social media come Instagram

Sono in qualche maniera accusati di “uccidere” una varietà di cose, come birra, motociclette e l’idea di possedere una casa e quindi in qualche maniera i loro comportamenti hanno impatto sui consumi e sull’economia (non necessariamente negativi)

C’è poi lo stereotipo dei millenials fans dell’avocado. Ma da dove arriva questa convinzione sui millenial fan dell’avocado o più precisamente dell’avocado toast? Il tutto risale a un’intervista del maggio 2017 a un miliardario australiano che sosteneva (proviamo a riassumere il concetto) che per comprare casa avrebbe dovuto smettere di comprare toast all’avocado che come sappiamo può arrivare a costare anche 19 dollari, quindi molto costoso.

Da questa intervista è nato lo stereotipo secondo il quale i millenial dovrebbero smettere di spendere soldi per gli avocado toast per comprarsi una casa

Chi appartiene alla generazione Z

Come dicevamo sono coloro che hanno tra i 13 e i 19 anni e sono i post millenial. Nel momento in cui scriviamo sono i teenager e sono quindi coloro che sono nati tra il 2001 e il 2007 circa.

La generazione Z è considerata la generazione nata nel periodo di crescita del digitale e sono quindi digital born e particolarmente capaci nell’uso di tecnologie e dei social media come Tik Tok, Instagram, Snapchat sebbene quest’ultimo sia meno in hype rispetto a Instagram che continua a tenere e a Tik Tok che è in crescita anche se quest’tultimo è molto usato anche da star e vip che spesso fanno parte della generazione X.

Boomer o baby boomer chi sono

Sono coloro che sono nati tra il 1946 e il 1960 e secondo i millenial sono i responsabili di molte delle cose che viviamo oggi

Se vuoi un cruciverba personalizzato Contattaci